Home Notizie OBBLIGO CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI

OBBLIGO CREDITI FORMATIVI PROFESSIONALI

E-mail Stampa PDF

Egregi Colleghi,

come ben saprete il 31 dicembre 2018 è scaduto il termine per comunicare all’Ordine i crediti formativi professionali obbligatori per il primo quinquennio 2014-2018.

A tal proposito Vi informiamo che il Consiglio Nazionale con missiva del 20/12/2018 prot.3585/CG/ff ci ha comunicato la decisione di accordare un periodo di 6 mesi oltre la scadenza come finestra del ravvedimento operoso, nel quale gli iscritti possano colmare il debito formativo individuale, fermo restando l’avvio del nuovo quinquennio formativo a partire dal 1° gennaio 2019. Quindi fino al 30 giugno 2019, resterà congelata ogni azione di carattere disciplinare nei confronti degli iscritti inadempienti agli obblighi relativi alla formazione continua obbligatoria.

Facciamo presente che sulla piattaforma telematica di Albo Unico sono state implementate alcune funzionalità atte a semplificare la gestione dell’attribuzione dei crediti per la formazione continua.

Una di queste è la possibilità offerta agli iscritti di compilare direttamente dalla piattaforma tutti i moduli relativi all’autocertificazione, quella procedura cioè, attraverso la quale è possibile comunicare all’Ordine la richiesta di crediti formativi per aver partecipato alle attività di aggiornamento.

La nuova procedura permette, infatti, a qualsiasi iscritto che ha effettuato il login ed è entrato nella sezione “Richieste all’Ordine”, di accedere alla scheda “Autocertificazioni Formazione Continua”, quindi dopo aver selezionato il modello - che ora potrà essere compilato direttamente on line - di inviarlo automaticamente all’Ordine.

A seguito di tale procedura l’Ordine troverà una notifica in “Richieste in sospeso” e, dopo aver selezionato una nuova scheda “Autocertificazioni formazione continua”, potrà approvare o rifiutare la richiesta. In caso di rifiuto il sistema invierà automaticamente all’iscritto una comunicazione di rigetto della domanda.

È quindi emersa in maniera inequivoca la necessità di porre in atto altri strumenti operativi finalizzati a colmare, o perlomeno ad arginare, i debiti formativi che riguardano gli iscritti non escludendo un utilizzo più consapevole delle possibilità già previste dai nostri regolamenti (ad esempio l’attribuzione di CFP per “l’apprendimento informale”).

Tra le altre novità previste vi è poi, quella relativa alla riduzione del debito formativo per gli iscritti che hanno compiuto 65 anni di età. In questo caso, infatti, la piattaforma invierà in automatico per posta elettronica una comunicazione al perito industriale informandolo dell’avvenuta riduzione a 40 CFP del debito formativo. Proprio per rendere più agevole la procedura la piattaforma Albo Unico, senza alcun intervento da parte dell’iscritto o dell’Ordine, aggiornerà automaticamente la nuova posizione anagrafica. Nel giorno del compimento del 65 anno di età, infatti, l’Ordine troverà in Richieste in sospeso una nuova scheda “Lista inserimento riduzione Over65” che conterrà tutti i nominativi dei neo 65enni. Gli iscritti, invece, troveranno nella scheda “Esenzioni /riduzioni credito” l’aggiornamento del loro debito formativo.

Infine vi segnaliamo che per chi non esercita la libera professione è prevista la riduzione del debito formativo comunicandolo all’Ordine tramite modulo che alleghiamo.

 

Restando a Vostra disposizione per ogni eventuale approfondimento, inviamo i nostri più cordiali saluti

Ultimo aggiornamento Domenica 27 Gennaio 2019 15:33  

Eventi

<<  Agosto 2019  >>
 Lu  Ma  Me  Gi  Ve  Sa  Do 
     1  2  3  4
  5  6  7  8  91011
12131415161718
19202122232425
262728293031